FlexHeat2Anneal

Riscaldamento flessibile con idrogeno per le linee di contorno.

Il progetto di ricerca finanziato FlexHeat2Anneal sta studiando l'uso flessibile dell'idrogeno come combustibile sulle linee di ricottura continua e sulle linee di zincatura a caldo.

Partner del progetto

IOB, Università RWTH Aachen
thyssenkrupp Rasselstein GmbH
WS Wärmeprozesstechnik GmbH

 
L'obiettivo del progetto è l'uso flessibile dell'idrogeno come combustibile nelle linee di ricottura continua e di rivestimento a caldo dei nastri d'acciaio per ridurre le emissioni di CO2. A tal fine, in laboratorio si studierà l'uso dell'idrogeno nei sistemi di tubi radianti esistenti e, allo stesso tempo, si punterà allo sviluppo e alla dimostrazione di sistemi di tubi radianti FLOX® innovativi, flessibili e ad alta efficienza energetica (per tubi radianti in PP) con le più basse emissioni di NOx. L'uso dell'idrogeno nel gas naturale dovrebbe essere possibile nell'intervallo tra 0 e 100 vol.-% senza la necessità di regolazioni manuali dell'impianto complessivo e dello specifico sistema a tubi radianti. L'obiettivo è quello di ottenere contemporaneamente un'elevata stabilità del processo, un'efficienza energetica e le più basse emissioni di NOx, nonostante l'uso flessibile e variabile nel tempo di entrambi i combustibili durante la combustione nel tubo radiante.
 
Pertanto, da un lato, questo progetto contribuisce alla decarbonizzazione nel campo della lavorazione dell'acciaio, ma dall'altro anche all'accettazione del nuovo combustibile idrogeno nell'industria. La soluzione sviluppata non dovrebbe essere adatta solo ai nuovi impianti a tubi radianti, ma se possibile anche alle installazioni di retrofit, consentendo così una diffusione a breve termine sul mercato. I sistemi a tubi radianti sviluppati saranno dimostrati su una linea di ricottura continua per nastri d'acciaio. A tal fine, saranno installati due dimostratori del sistema a tubi radianti sviluppato. Ciò comprende non solo la sostituzione degli impianti, ma anche l'adeguamento della fornitura di gas e l'equipaggiamento completo dei tubi radianti e dei bruciatori con tecnologie di misurazione per valutare il funzionamento del forno, l'efficienza energetica e le emissioni inquinanti. Sulla base dei risultati, verranno studiati gli effetti del passaggio dal gas naturale fossile all'idrogeno per le linee di ricottura continua e le linee di rivestimento a caldo e verrà determinato il reale potenziale di riduzione delle emissioni di CO2.
Contributi contestuali
Cose da sapere

Ampliamento dell'infrastruttura di ricarica per i veicoli elettrici

Veloce per pochi o lento per tutti? WS sta perseguendo il proprio concetto di espansione dell'infrastruttura di ricarica per i veicoli elettrici. Per ottenere un sistema di ricarica a basso costo ma efficace all'interno dello stabilimento, WS privilegia sempre una bassa capacità di ricarica.

di più
FLOX®

Idrogeno verde: WS mette in funzione l'elettrolizzatore

Con l'aiuto di un nuovo elettrolizzatore e dell'elettricità in eccesso proveniente dai propri impianti fotovoltaici con una capacità di oltre 400 kWp, WS rifornirà in futuro i laboratori di Renningen di idrogeno verde. Dopo l'installazione dell'elettrolizzatore alla fine del 2023, anche l'infrastruttura di stoccaggio e le condutture sono ora pienamente operative.

di più
Rekumat® S

Drastica riduzione di CO2 presso Rexnord Kette GmbH

Rexnord Kette GmbH e WS hanno modernizzato con successo un forno a nastro, riducendo le emissioni di CO2 di 35%. Oltre ai nuovi bruciatori con la massima efficienza energetica, anche l'ottimizzazione della modalità operativa contribuisce alla riduzione di CO2.

di più
Cose da sapere

Il ministro presidente Kretschmann visita il WS a Renningen

Il Ministro Presidente del Baden-Württemberg Winfried Kretschmann visita WS a Renningen per conoscere le attività nel campo dell'idrogeno. Oltre alla produzione di idrogeno verde dal biogas e alla scissione decentralizzata dell'ammoniaca, la visita di alto livello si concentrerà anche sui bruciatori industriali altamente efficienti e a basse emissioni.

di più
Cose da sapere

Campo di ricerca della tecnologia dei processi termici

Il nuovo campo di ricerca della tecnologia dei processi termici è dedicato all'obiettivo di defossilizzare i processi ad alta temperatura, oltre i 1.000 °C. Mentre alcuni processi sono abbastanza flessibili da poter essere riscaldati con energia elettrica rinnovabile, in futuro per molte applicazioni saranno necessari combustibili neutri dal punto di vista climatico.

di più
Regemat®

REGEMAT® 250: forte aumento delle vendite

Il continuo e recente aumento delle vendite dimostra che REGEMAT® 250 è il nuovo standard di riferimento per le moderne linee di zincatura a nastro. I clienti sono colpiti dai valori di NOx più bassi e dalla massima efficienza, nonché dalla sua futura praticabilità grazie all'eccezionale idoneità al funzionamento con l'idrogeno.

di più
Contributi cronologici